pixel facebook Risparmio energetico in casa anche a Natale e durante le feste

ENERTIPS

Risparmio energetico a Natale: qualche consiglio per risparmiare durante le feste

Questo articolo parla di:risparmioenergetico, natale, festenatalizie

Il Natale è un periodo davvero molto amato, eppure spesso è anche fonte di ansia per coloro che devono fare i conti con le bollette del mese di gennaio.

Infatti, rimanendo maggiormente in casa, aggiungendo addobbi e decorazioni e dovendo riscaldare di più, il fabbisogno energetico può subire degli scossoni.

Tuttavia, ottenere un risparmio energetico nel periodo natalizio è facile: basterà mettere in pratica qualche piccolo consiglio, per ridurre i costi in bolletta.

Risparmio energetico in casa: ridurre la bolletta della luce

Le luci di Natale sono splendide e sono un grande simbolo delle feste. Grandi e piccini le adorano, e gli italiani sembrano non volerci rinunciare neppure nei periodi di maggiore crisi.

Eppure, lampade e lampadine possono pesare davvero molto sulla bolletta della luce, ed è per questo che tante persone si chiedono come conciliare la magia del Natale con il risparmio energetico.

Lampadine a risparmio energetico

Il primo consiglio riguarda proprio le lampadine. In molte case vengono utilizzate quelle ad incandescenza, sia per la normale illuminazione che per creare magiche decorazioni natalizie. Queste lampade però non sono all’avanguardia e possono avere un grosso impatto sulla bolletta della luce che arriva tra il mese di dicembre e quello di gennaio.

Il consiglio per ottenere un consistente risparmio energetico in casa è quindi quello di lasciar perdere le lampadine a incandescenza e utilizzare lampade e lampadine a LED. Questa tecnologia, già utilizzata per moltissime forme di illuminazione, è oggi disponibile anche per le luminarie natalizie, ed è stata spesso adottata anche nelle città per illuminare le strade senza sprechi.

Inoltre, le lampadine a LED hanno anche diversi altri vantaggi. Innanzitutto, hanno una durata maggiore rispetto alle lampadine tradizionali, si accendono più rapidamente e illuminano immediatamente gli ambienti. Inoltre, consentono spesso di conservare l’effetto “caldo”, tipico delle lampadine ad incandescenza.

Oltre a queste, è possibile utilizzare anche le lampadine solari. Si tratta di lampade dotate di piccoli pannelli fotovoltaici grazie ai quali queste si rendono praticamente autosufficienti.

Con la luce solare potranno ricaricarsi, e la loro ricarica potrà durare fino a 10 ore in totale. Come è facilmente intuibile, le lampadine solari sono adatte soprattutto alle aree esterne di case e agli edifici, come accade per terrazzi e balconi. In questo modo potranno davvero ravvivare l’ambiente senza sprechi e senza aumentare il costo della bolletta.

Timer per il risparmio energetico

Un altro prezioso consiglio per il risparmio energetico in casa riguarda l’installazione di un timer. Forse il film “Mamma Ho perso l’Aereo” vi farà venire in mente qualcosa, infatti, la famiglia del piccolo Kevin aveva installato un timer per le luci interne ed esterne.

Anche voi potreste seguire questo consiglio, applicando alla presa della corrente le lucine collegate ad un piccolo timer. È possibile impostarlo in base alle vostre abitudini. In questo modo avrete la possibilità di godervi le luci di Natale senza sprechi, evitando anche i rischi legati al malfunzionamento di alcune luci che in molti casi provocano corto circuiti e piccole fiamme.

Candele al posto delle luci

Infine, per risparmiare energia a casa, perché non pensare all’uso delle candele? Durante le feste, illuminare un appartamento con le candele può rendere gli ambienti molto suggestivi, sia per una cena intima che per un incontro con gli amici più cari. Le candele hanno un costo contenuto e non vanno a impattare negativamente sulla bolletta dell’energia elettrica.

Risparmio energetico in casa a Natale: il gas

Un altro fattore che può incidere molto sulla bolletta che arriva dopo le feste è legato al consumo di gas. Durante questo periodo, infatti, le persone rimangono maggiormente in casa, si preparano spesso piatti caldi e in generale si cucina molto di più. Il risultato è una vera e propria “bomba” economica che può rovinare lo spirito natalizio della famiglia.

Anche in questo caso, però, esistono piccoli accorgimenti grazie ai quali è possibile ottenere il giusto risparmio energetico in casa durante le Feste.

Risparmio energetico gas: ai fornelli

Innanzitutto, il primo consiglio è quello di usare il più possibile il coperchio sulle pentole durante la cottura. Il coperchio, infatti, dà la possibilità di raggiungere con maggiore velocità la temperatura desiderata, ad esempio per l’acqua ma anche per tutte le altre pietanze.

Inoltre, evita la dispersione del calore e che la casa si riempia di vapore, un elemento che spesso induce la famiglia ad aprire le finestre inutilmente e a rendere di conseguenza meno efficace il riscaldamento domestico.

Seguite sempre le indicazioni delle ricette ed evitate di alzare di continuo la fiamma del vostro fornello: non serve! In molti casi sarà più che sufficiente una fiamma bassa o media per la cottura, e solo alla fine della preparazione potrebbe rendersi necessaria una fiamma più alta e viva.

Risparmio energetico gas: la caldaia

Per ridurre l’uso della caldaia a gas, il consiglio è quello di non lasciare inutilmente l’acqua calda aperta. In tanti casi i rubinetti rimangono aperti per minuti interi senza che l’acqua venga utilizzata concretamente. Questo determina grossi sprechi e, ovviamente, un costo più alto in bolletta.

Se potete, e magari vi trovate a dover cambiare la vostra cucina, scegliete le piastre ad induzione.

Queste hanno un’efficienza energetica che arriva al 95% e che supera di gran lunga quella del gas, che spesso arriva solo al 60%.

Le piastre a induzione moderne sono davvero semplici da usare, si riscaldano subito e sono anche molto più sicure rispetto al fornello a gas.

Per ridurre la bolletta legata al riscaldamento a metano, cercate, com’è già stato detto, di limitare gli sprechi.

Cambiare l’aria va bene, ma nel caso in cui ci fosse troppo caldo all’interno dell’abitazione sarà sufficiente ridurre la temperatura, senza aprire continuamente le finestre.

Inoltre, evitate di coprire i termosifoni e di appoggiare vestiti e altri capi bagnati: questo aumenterà l’umidità e porterà ad avere un ambiente malsano in casa.

Seguendo, quindi, questi consigli per il risparmio energetico in casa potrete godervi le feste senza stress!   

Apri Nuovi Clienti