pixel facebook Bonus Bollette Luce e Gas 2021: chi ne ha diritto e le novità

ENERTIPS

Bonus Bollette Luce e Gas 2021: le novità per le famiglie che ne hanno diritto

Questo articolo parla di:bolletta, bonussociale

Il Bonus Sociale sulle bollette Luce e Gas è un’agevolazione che viene garantita alle famiglie in condizioni di disagio economico ed è erogata direttamente tramite uno sconto in bolletta. Quest’anno, però, ci sono delle novità interessanti, che semplificano l’iter per l’ottenimento del bonus. Ecco tutto quello che c’è da sapere.



Cosa cambia nel Bonus Bollette Luce e Gas 2021

Fino all’anno scorso, il Bonus Luce e Gas doveva essere richiesto al Comune di residenza o presso il CAF, compilando ogni anno un apposito modulo. Con l’obiettivo di semplificare la procedura e agevolare l’accesso al Bonus, da quest’anno il meccanismo diventa automatico. Infatti, non sarà più necessario recarsi presso il Comune o il CAF: il bonus verrà erogato automaticamente sulla base della DSU, la Dichiarazione Unica Sostitutiva, consegnata all’INPS ai fini dell’ISEE. I dati così raccolti, saranno sufficienti a valutare e verificare il diritto al bonus bolletta. Sarà compito dell’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, quello di fare questa verifica, tramite l’accesso al Sistema Informativo Integrato su cui vengono caricati i dati dall’INPS. La tecnologia, perciò, diviene uno strumento utile per semplificare le procedure, grazie alla condivisione e l’incrocio di dati da parte di diversi Enti. Proprio questo passaggio aveva inizialmente sollevato alcune perplessità da parte del Garante della Privacy, che però si è poi espresso in modo favorevole. Il meccanismo descritto è già in vigore, ma sarà possibile ricevere lo sconto in bolletta a partire dal mese di luglio di quest’anno. Infine, l’unica eccezione è il caso di Bonus elettrico legato all’utilizzo di dispositivi elettromedicali. Si tratta, in questa circostanza, di un diritto dovuto ad un disagio fisico. Infatti, le persone che devono ricorrere a questi dispositivi salvavita a per motivi di salute, possono beneficiare del bonus elettrico, ma dovranno procedere come si è sempre fatto, presentando al Comune o al CAF l’apposito modulo di richiesta.



A chi spetta il bonus sociale sulla bolletta?

Come indicato dall’ARERA nel comunicato stampa pubblicato a fine febbraio, per ottenere il Bonus Luce e Gas 2021 è necessario soddisfare precisi requisiti. Il Bonus bolletta, infatti, viene riconosciuto alle famiglie con reddito ISEE inferiore a 8.265 euro. Questa soglia, sale a 20.000 euro nel caso di famiglie numerose, ovvero con almeno 4 figli a carico. Alle persone che rientrano in queste categorie, si aggiungono anche coloro che beneficiano del Reddito di cittadinanza o della Pensione di cittadinanza. In più, anche se può sembrare scontato, è fondamentale che l’utenza di luce e gas sia intestata ad uno dei membri della famiglia e, nel caso del Reddito o della Pensione di cittadinanza, deve essere intestato proprio alla persona in questione. Inoltre, dal Bonus Luce e Gas sono escluse tutte le utenze che hanno un uso differente rispetto a quello domestico.



Quanto dura?

Il Bonus Bolletta, proprio come già era prima delle modifiche introdotte quest’anno, ha una validità di 12 mesi e ogni anno può essere rinnovato oppure no. La conferma del diritto al Bonus sulle bollette Luce e Gas, infatti, dipende proprio dalle condizioni economiche dei soggetti richiedenti in quel momento. Questo significa che, ora che la procedura è automatica, il Bonus verrà erogato ogni anno finché non si supereranno le soglie di reddito indicate nel paragrafo precedente. Infine, va specificato che i 12 mesi di validità decorrono dalla data di emissione del Bonus bolletta.

Apri Nuovi Clienti